Pubblicato il

Come trattare una parete con la muffa: tecnica e prodotti

Come trattare una parete con la muffa.

Problemi di muffa? Ecco i consigli per trattare una parete con la muffa nel modo corretto

Quando si ha a che fare con l’umidità, sapere come trattare una parete con la muffa diventa indispensabile. Ecco allora alcuni semplici mosse che ti aiuteranno ad affrontare il problema con il miglior risultato.

Per prima cosa, per trattare una parete con la muffa ti servono i prodotti giusti: SOS Muffa Soluzione Sterilizzante, a pennello o a spruzzo, è l’ideale per intervenire in questi casi. In più ti occorreranno una confezione di Pittura Attiva (o Pittura Attiva Più se la muffa è molto aggressiva), pennelli e guanti da lavoro.

Inizia applicando direttamente sulla muffa SOS Muffa Soluzione Sterilizzante. Nei casi di contaminazione batterica grave, lascia trascorrere 30 minuti e ripeti l’operazione. A questo punto lascia asciugare la parete senza spazzolare. Infine applica due mani di Pittura Attiva o Pittura Attiva Più.

Quando la pittura sarà asciutta avrai ottenuto il tuo risultato. Per avere altri consigli o ispirazioni per lavorazioni su pareti e superfici in legno, consulta il blog di Italiacolori.it o segui la nostra pagina Facebook. Ogni settimana ti aspettano nuovi contenuti.

Pubblicato il

Come colorare la dispensa: tecnica e prodotti per un risultato perfetto

Colorare la dispensa: bianco shabby chic

Vuoi dare un tocco di colore alla tua dispensa? Ecco come fare per colorare la dispensa in legno con il fai-da-te

A volte basta poco per ravvivare un ambiente. In cucina, ad esempio, un dettaglio come una piccola dispensa può rivelarsi utile per lo spazio ma anche per lo stile. Ma come colorare la dispensa in legno con il fai-da-te? Ecco i prodotti e la tecnica per ottenere un risultato degno di essere ammirato.

Per colorare la dispensa in legno di un bianco luminoso, ideale per uno stile rustico, ti occorreranno i seguenti materiali: guanti da lavoro, un pennello Spartacus S.4, una confezione di Creoart Colors Bianco, una confezione di Creoart Vernice Finale Lucida o Satinata (secondo l’effetto che si desidera ottenere), carta a vetro.

Con il pennello Spartacus S. 4, applica due mani di Creoart Colors Bianco sulla tua dispensa in legno e lascia essiccare completamente la pittura, secondo il tempo indicato nella confezione. A questo punto, utilizzando la carta a vetro, scarta in parte la superficie, concentrandoti maggiormente sugli angoli della dispensa. Infine, proteggi la superficie stendendo con il pennello pulito, la finitura Creoart Vernice Finale Lucida o Satinata (in base alle tue preferenze).

La tua bellissima dispensa in legno bianco è pronta per essere sfoggiata.

Pubblicato il

Come recuperare le ante in legno con lo stile shabby

Ante in legno shabby chic: ecco come fare.

Vuoi dare alle tue ante in legno un look shabby? Ecco come recuperarle con un effetto vintage

Vuoi arredare la tua casa in stile shabby? Puoi dare ai tuoi mobili un tocco di personalità con l’inconfondibile look vintage che dona agli ambienti un calore romantico. Per recuperare le ante in legno di armadi, dispense e finestre ti bastano pochi prodotti di qualità e i giusti consigli per un trattamento fai-da-te. Ecco come fare.

Per prima cosa, procurati gli strumenti e materiali necessari. Per recuperare le ante in legno con uno stile shabby ti serviranno: una confezione di Creoart Fondo Universale, una confezione di Creoart Nero CA13, una di Creoart Craquele Intermedio, una confezione di Creoart Colors Bianco e una di Creoart Vernice Finale Lucida o Satinata, pennelli, carta vetrata e guanti da lavoro.

Procedi così: stendi una mano di Creoart Fondo Universale macchiato con una piccola parte di Creoart Nero CA 13, in modo da trarne una miscela grigia. Lascia asciugare il tempo necessario e poi stendi una mano di Creoart Craquele Intermedio. Quando sarà perfettamente asciutto, prosegui con una mano di Creoart Colors Bianco e lascia essiccare la pittura. A questo punto apparirà il cretto del fondo, di colore grigio. Procedi dunque scartando la superficie in modo disomogeneo, insistendo in particolare sugli angoli. Infine proteggi il lavoro con Creoart Vernice Finale Lucida o Satinata, secondo l’effetto che preferisci ottenere.

Ecco fatto, le tue ante in legno bianco in stile shabby chic sono pronte per essere esposte.

Segui il blog e la pagina Facebook di Italiacolori.it per avere sempre a disposizione i consigli sulle tecniche e i prodotti migliori per la tinteggiatura e la decorazione. Ogni mese, ti aspetta lo speciale dedicato a un colore in particolare. A Dicembre, segui tutti i post del Mese del Bianco per festeggiare il tuo White Christmas in piena regola.

Pubblicato il

Segnaposto fai-da-te per la tavola di Capodanno: ecco come fare

Segnaposto fai-da-te: come fare un segnaposto design

Cerchi idee design per apparecchiare la tua tavola? Ecco come realizzare un bellissimo segnaposto fai-da-te

Hai già pensato al look della tua tavola per il giorno di Natale o il Cenone di Capodanno? Con un po’ di creatività e spirito di iniziativa, basta poco per fare un figurone. Il #MesedelBianco di ItaliaColori ti viene incontro con un’idea scintillante, per realizzare un segnaposto fai-da-te facilissimo e di sicuro effetto. Un tocco di luce per ammantare la tua tavola di magiche atmosfere invernali, dove il candore del Bianco incontra i riflessi preziosi dell’Argento. Il dettaglio giusto per incantare i tuoi ospiti con un pizzico di glamour esclusivo e originale.

Per realizzare il tuo bellissimo segnaposto fai-da-te ti serviranno i seguenti materiali:

un ramo sottile, un gomitolo di spago, colla vinilica (con un pennello per stenderla), un foglio di cartoncino bianco, un tappo tondo per disegnare un cerchio, ago, forbici e Glitter CreoArt colore Argento.

A questo punto segui il tutorial che abbiamo girato per te e ottieni il tuo speciale segnaposto design.

Segui i post del #MesedelBianco di ItaliaColori e i tutorial su Instagram, Facebook e YouTube per tenerti aggiornato su idee e tendenze creative.

Pubblicato il

Imbiancare una parete: ecco come fare

Come imbiancare una parete: trucchi e consigli.

Come imbiancare una parete: i consigli per un risultato perfetto

Le pareti della casa hanno un impatto essenziale sul suo aspetto d’insieme. Imbiancarle regolarmente ogni 3/4 anni, o vivacizzare un ambiente con una parete di colore diverso, contribuisce a dare alla tua casa un’aria fresca e ben curata. Ma come imbiancare una parete ottenendo un risultato ottimale? Ecco alcuni consigli per la tinteggiatura fa-da-te.

Per prima cosa procurati sempre vernici e materiali di qualità. Per tinteggiare le pareti di casa le idropitture si rivelano ottime: si stendono facilmente, si asciugano in tempi rapidi e soprattutto non rilasciano odori pungenti. Per i locali dove c’è il rischio di condensa, meglio scegliere quelle traspiranti o termoisolanti, mentre, se l’umidità non è un problema, opta pure per le pitture lavabili, facilmente pulibili con un panno inumidito. Se la stanza è arredata, raggruppa al centro i mobili e coprili con teli o giornali. Ricordati di salvaguardare anche interruttori e battiscopa applicando sopra del nastro adesivo. Una volta protette le superfici da non imbiancare,  esamina le pareti da tinteggiare per verificare che non ci siano crepe, altrimenti riempile di stucco con l’aiuto di una spatola, fino a ottenere una superficie liscia.

A questo punto applica la pittura, partendo del soffitto. Anche se hai scelto di usare un rullo, più pratico per le superfici estese, ricorri al pennello per i bordi e gli angoli, così da ottenere risultati impeccabili. Sia il rullo che il pennello non vanno mai bagnati in eccesso, per scongiurare gocciolamenti durante l’operazione. Prima di usare il pennello, bagnalo in acqua calda per evitare che perda le setole. Nel caso del rullo, procedi con movimenti incrociati, prima in un verso, per tutta la superficie, e poi nell’altro, così da coprirla in modo omogeneo.

Per tinteggiare una parete sono necessarie almeno due mani di pittura, che salgono a tre nel caso di colori accesi o particolarmente scuri. Una volta terminato il lavoro, ripulisci accuratamente gli utensili e lascia asciugare la pittura per il tempo indicato nella confezione.

Vuoi donare alla tua stanza un tocco di creatività con decorazioni o finiture particolari? Consulta l’apposita pagina del sito per trovare tutti i materiali adatti al tuo progetto. Per qualsiasi dubbio o consiglio, non esitare a contattarci.

Pubblicato il

Italia Colori lancia il Mese del Bianco

Mese del Bianco: White Christmas consigli arredamento

Il Mese del Bianco: 30 giorni di idee e consigli per avvolgere la tua casa in un magico White Christmas

Dicembre è arrivato e il Natale alle porte ammanta le case di nivee atmosfere. Un White Christmas in piena regola con il grande ritorno del Bianco in qualità di intramontabile must dell’inverno. Vuoi ispirare la tua casa al candore incontaminato del total white? Italia Colori ti viene in aiuto celebrando il Mese del Bianco, con post, consigli e curiosità dedicate al colore più puro della stagione.

Declinato in miriadi di gradazioni, dai toni più glaciali alle più morbide sfumature, il Bianco è il colore lucente per eccellenza, alleato delle trasparenze ed emblema di serenità. Dal Bianco Latte al Mussola, dal Panna al Calicò, passando per il soffice Magnolia e l’algido Avorio, i toni del Bianco illuminano e accolgono, pacificando la mente e avvolgendo gli ambienti di aure tenui e delicate. Perfetto per dare risalto a trame e materiali, il Bianco è anche uno dei colori che più conferiscono ariosità ed eleganza agli ambienti della casa.

Sceglilo per le pareti della zona living, sposato alla ricercatezza di un arredamento classico o all’essenzialità di uno stile moderno. Nelle sue tonalità più calde, dal Cioccolato bianco al Pizzo antico, il Bianco adorna la camera di nobile allure, mentre l’immacolata freschezza dei toni freddi è particolarmente indicata nelle cucine. Abbinalo a dettagli Black o al pallore del Rosa Antico, impreziosendolo, in occasione delle feste, del nordico scintillio di decorazioni Argento o audaci macchie di Rosso Amaranto, centellinate con sapiente parsimonia.

Segui i post di Italia Colori per scoprire giorno dopo giorno tutti i segreti del colore più amato dell’inverno nello speciale White Christmas. Con le tecniche, i materiali  e i suggerimenti di Italia Colori, ogni mese è un’occasione per dare un tocco di magia al tuo nido.

 

Pubblicato il

Pareti del soggiorno: ecco i colori giusti

Colore pareti soggiorno: toni chiari

Come scegliere il colore delle pareti del soggiorno? Ecco qualche consiglio utile per orientarsi

Hai deciso di dare un nuovo tono al tuo salotto? La scelta del colore delle pareti del soggiorno è una questione delicata. Il soggiorno è un ambiente centrale della tua casa, dove trascorri il tuo tempo libero, accogli gli ospiti e inviti gli amici. Ecco perché è essenziale che esprima al meglio la tua personalità, comunicando, al tempo stesso, un senso di calore e tranquillità. Il colore delle pareti, in questo senso, svolge un ruolo determinante: non solo conferisce al soggiorno un’atmosfera particolare, interagendo con i complementi d’arredo, ma influisce anche sull’umore di chi lo abita. Quale colore scegliere per un ottimo risultato? Molto dipende dall’obiettivo che volete ottenere.

Tra i colori più neutri e raffinati c’è sicuramente il beige, che ammanta il soggiorno di un’eleganza fine e delicata. Come le sue varianti, dal tortora al cipria, si sposa bene a mobili bianchi, purché impreziositi da dettagli o complementi d’arredo neri, bordeaux o comunque capaci di spiccare nel contesto.

Un arredamento bianco è ideale anche con pareti dipinte nelle diverse sfumature di verde, dal salvia al verde mela, passando per il menta e il verde giada. Perfette per accogliere un design moderno dalle linee pulite ed essenziali.

Se cercate un tono vivace e originale allo stesso tempo, potete optare per tonalità più energiche, come il turchese o il verde smeraldo, da abbinare però a un arredamento scuro o color grigio e alternare a pareti bianche.

Cerchi soluzioni più calde? Il giallo e l’ocra sono i colori ideali per ispirare atmosfere autunnali, purché accompagnati da dettagli in toni di rosso o il lampone per “spezzare” la monotonia.

Il grigio e l’azzurro carta da zucchero sono invece da preferire per trasmettere serenità e sposarsi ad arredamenti classici e sofisticati. In generale, il soggiorno resta la zona della casa dove si può maggiormente osare. Dunque liberate l’estro e non temete di essere creativi.

Foto: Jinkazamah (Flickr)

Foto: Emily May (Flickr)

Pubblicato il

Cromoterapia : come usarla nell’arredamento

Cromoterapia: come scegliere colore pareti

I benefici della cromoterapia sull’umore: ecco come applicarli nell’arredamento della vostra casa

La cromoterapia è una disciplina che ha origini antiche e si basa sull’effetto terapeutico che i diversi colori esercitano sull’organismo e la psiche. Studi scientifici dimostrano infatti come i colori e le tonalità di luce influiscono sul sistema nervoso, equilibrando o esasperando le emozioni delle persone. Per questo è importante tenerne conto quando si sceglie il colore delle pareti per gli ambienti in cui viviamo, sia in casa che negli uffici. Ecco alcuni consigli per applicare al meglio la cromoterapia nell’arredamento della propria casa.

Innanzitutto, ogni ambiente ha precise caratteristiche di ampiezza, articolazione degli spazi e diffusione della luce. Tutti fattori da prendere in considerazione per evitare un’eccessiva concentrazione di colori scuri o particolarmente accesi, o ancora valutare l’opportunità di tonalità luminose.

In secondo luogo, ogni area della casa ha una funzione particolare, che ben si presta a determinate tipologie di colore. Colori energizzanti, vitali e accoglienti sono ad esempio indicati per il soggiorno o per le aree adibite allo studio e al lavoro. Le tonalità più rilassanti sono invece le preferite per la camera da letto, le camerette dei bambini o gli ambienti dedicati all’introspezione.

Tra i colori più riposanti troviamo sicuramente l’azzurro che, al pari del lilla, favorisce la meditazione e la spiritualità. Anche il verde e il rosa, nelle loro tonalità più tenui, sono noti per stimolare serenità e armonia. Giallo, ocra e arancione sono tonalità calde e vitali, perfette per trasmettere convivialità e allegria, da usare nell’ingresso o per le pareti della cucina. Bianco, violetto e acquamarina denotano invece un senso di freschezza e pulizia che ben si sposa alle pareti del bagno. E per il soggiorno? Qui la scelta è più ampia e la fantasia può sbizzarrirsi anche in accostamenti più audaci o pareti di colori accesi alternate a pareti bianche. L’importante è mantenere un rapporto ben equilibrato e ricordare che, altrettanto decisivo, è l’abbinamento con la palette dei complementi d’arredo.

Foto: Nick Pateman (Flickr)